“I Nativi Americani sono gli eredi di una leggenda che non ha più frecce al suo arco, protagonisti, loro malgrado, di un’ epopea storica che ha affascinato l’immaginario collettivo attraverso fumetti, letteratura e cinema. Con “The Day After” Biancamaria Monticelli registra una pellicola documentaria che, tradendo un iniziale tono onirico, trascende il mito per narrare la realtà di alcune Riserve. L’autrice interpreta l’epica visione con una poetica che presto volge al disincanto. La monumentalità dei luoghi, dei corpi e dei volti, effigiata nei primi ritratti evocativi e celebrativi, si va perdendo man mano che la narrazione mette a fuoco la quotidianità di parte dell’etnia. All’alba del giorno dopo, anche in caso di miserie, umiliazioni e compromessi, permane l’orgoglio di appartenenza alle proprie origini che si rivela in sguardi fieri e posture memorabili. Biancamaria Monticelli, con “The Day After”, testimonia il contemporaneo vissuto di alcuni discendenti degli Indiani d’America che, strenuamente, difendono il proprio spirito originario, manifestando anche la speranza di dare un avvenire dignitoso alle future generazioni . Oggi, di fronte alle nuove armi dell’uomo bianco, i Nativi Americani subiscono un ennesimo conflitto: mantenere puro il loro spirito o cedere alla modernità  di uno stile di vita metropolitano che ne annienta la peculiarità? E’ nell’ambito di questa metamorfosi che assistiamo, talvolta prede di nostalgia della memoria, ai loro nuovi segnali di fumo.”                                  Elena Falchi – Riflessioni / Portfolio Italia 2005     ( Progetto realizzato nel  1995 )   LEGGI L’ARTICOLO SU FOTO.IT